Il crosus sativus piu’ comunemente chiamato zafferano nasce da un bulbo, in fioritura ha 6 petali color viola molto acceso, tre antere gialle su cui è appoggiato il polline e tre o quattro stimmi rossi/bordeaux. Quest’ultimi dopo un  lungo e delicato processo di essicazione diventeranno la preziosa spezia. Le foglie si presentano a forma allungata  dai 25 ai 35 cm e non piu’ larghe di 5 mm. Raggiungono la massima lunghezza fino a gennaio / febbraio per poi iniziare ad ingiallire lentamente fino a seccare nel mese di giugno quando inizierà la moltiplicazione del bulbo che ha preso tutto il nutrimento necessario dalle foglie.

Per prendere gli stimmi e mantenere tutte le proprieta’ nutritive e organolettiche della spezia i fiori vengono raccolti all’alba prima che si schiudano, purtroppo non lasciando mai aprire il fiore.

Fiore zafferano ancora chiuso