i nostri suggerimenti

conservare lo zafferano

Come si conserva lo zafferano?

1

contenitore adeguato

2

evitare luce e calore

3

evitare l'umidita'

Lo zafferano è una delle spezie più costose e pregiate al mondo, ed è ampiamente utilizzato per il suo sapore distintivo e il suo colore vivace. Per preservare la qualità e la freschezza dello zafferano nel tempo, è fondamentale conservarlo correttamente.

Ecco alcuni suggerimenti su come conservare lo zafferano in modo ottimale:

contenitore adeguato

Il contenitore giusto

Per conservare lo zafferano, è preferibile utilizzare un contenitore ermetico, come un barattolo di vetro o la nostra bustina monodose. Noi di Zafferù ci assicuriamo che il contenitore sia pulito, asciutto e privo di odori, poiché lo zafferano può assorbire facilmente gli odori e l’umidità circostanti. 

È anche consigliabile utilizzare un contenitore di dimensioni adeguate per evitare di conservare grandi quantità di zafferano in un solo barattolo, poiché ogni volta che apri il contenitore, l’aria e l’umidità possono comprometterne la freschezza.

IMG-20210508-WA0014
ondate-di-calore
evitare luce e calore

Proteggi dalla luce e dal calore

Lo zafferano deve essere protetto dalla luce diretta del sole, poiché la luce può accelerare la perdita di aroma e colore. Mantieni il contenitore di zafferano in un luogo fresco, asciutto e buio, come un armadio o una dispensa. 

Evita anche di conservare lo zafferano vicino a fonti di calore, come fornelli o apparecchi elettrici, poiché il calore può comprometterne la qualità.

evitare l'umidita'

Evita l'umidità

L’umidità può influire negativamente sulla qualità dello zafferano. Assicurati che il contenitore sia ben sigillato e che non venga esposto a condizioni di elevata umidità. 

Evita anche l’uso di contenitori di plastica, poiché possono trattenere l’umidità e far addirittura ammuffire il prodotto.