• Una spezia: usata sin dall’antichità per le sue proprietà benefiche e gastronomiche; basta un decimo di grammo per arricchire con il suo intenso aroma parecchie porzioni;
  • Dietetico: contiene la vitamina B2 che è necessaria per il metabolismo dei grassi, delle proteine e dei carboidrati. Inoltre l’apporto calorico è estremamente basso e perciò questa spezia viene utilizzata nelle diete alimentari, infatti 0.10 grammi di zafferano contengono 0.26 kcal, cioè solamente 0.0058 grammi di grassi;
  • Antiossidante: contiene la vitamina B1 che combatte i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento. Contiene inoltre carotenoidi che proteggono le cellule contro i danni delle ossidazioni.
  • Digestivo: favorisce la digestione aumentando la secrezione di bile e succhi gastrici;
  • Afrodisiaco: agisce sulle ghiandole surrenali stimolando la produzione di ormoni quali adrenalina ACTH e cortisolo;
  • Disintossicante: riattiva la circolazione del sangue, elimina le tossine e abbassa i valori di colestreolo e trigliceridi che sono assorbiti con l’alimentazione;
  • Un contributo all’abbronzatura: contiene l’8% di carotenoidi contro lo 0.008% contenuto nella carota.